strage

La Pinacoteca Nazionale di Bologna nasce nel 1808 come quadreria dell’Accademia di Belle Arti, l’istituto d’istruzione sorto dalle ceneri della settecentesca Accademia Clementina. L’antico nucleo, proveniente dall’Istituto delle Scienze, fu in seguito arricchito dalla straordinaria raccolta di quasi mille dipinti frutto delle soppressioni di chiese e conventi compiute dopo l’ingresso delle truppe napoleoniche a Bologna, tra il 1797 e il 1810, e nuovamente a seguito delle soppressioni del 1866 attuate dal nuovo stato italiano.

Nella sede distaccata di Palazzo Pepoli Campogrande è possibile ammirare le sale splendidamente affrescate dai principali protagonisti della grande decorazione bolognese tra la seconda metà del Seicento e gli inizi del secolo successivo: il Salone d’onore con la trionfale Apoteosi di Ercole di Canuti, la Sala di Felsina con le pitture composte e aggraziate dei fratelli Rolli, le sale delle Stagioni e dell’Olimpo, dove l’irriverente Giuseppe Maria Crespi contamina la decorazione celebrativa con i modi della pittura di genere, l’elegante classicismo della Sala di Alessandro di Donato Creti. Gli ambienti del piano nobile di Palazzo Pepoli Campogrande ospitano alle pareti alcuni dipinti della quadreria Zambeccari, la ricca collezione destinata alla pubblica fruizione a fine Settecento dal marchese Giacomo Zambeccari ed entrata a far parte delle raccolte della Pinacoteca nel 1884.

AVVISI

VENERDì 7 OTTOBRE CHIUSURA ANTICIPATA DEL MUSEO / FRIDAY 7 OCTOBER EARLY CLOSING OF THE MUSEUM

Venerdì 7 ottobre la Pinacoteca Nazionale di Bologna chiude alle ore 17 (ultimo ingresso ore 16.30). Il museo riapre alle ore 18 per l'inaugurazione, su invito, della mostra "Giulio II e Raffaello. Una nuova stagione del Rinascimento a Bologna.

On Friday 7 October the Pinacoteca Nazionale di Bologna will close at 17.00 (last entry at 16.30). The museum reopens at 18,00 for the inauguration, by invitation, of the exhibition "Giulio II e Raffaello. Una nuova stagione del Rinascimento a Bologna".

GUASTO ALLA LINEA TELEFONICA - numeri tefonici provvisori

A causa di un guasto alla linea telefonica gli abituali numeri di telefono della Pinacoteca non sono raggiungibili. Per la segreteria del Dirigente e gli uffici è attivo il numero di rete fissa 051.4216905 negli orari di ufficio (lun.-ven. ore 9-13 e 14-16). Per la biglietteria ed il servizio di accoglienza al museo è attivo il numero di rete fissa 051. 4211296 negli orari di apertura del museo. L'ufficio relazioni con il pubblico risponde  al numero cellulare 389.61.59.294 attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 13. È comunque sempre possibile contattare la Pinacoteca via mail scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

CHIUSURA TEMPORANEA SALE DEL RINASCIMENTO
A causa dei lavori di allestimento della mostra "Giulio II e Raffaelo. Una nuova stagione del Rinascimento a Bologna" le sale del Rinascimento sono temporaneamente chiuse al pubblico. Ci scusiamo per l’inconveniente.
The Renaissance Halls are temporarily closed to the public due to the staging of the exhibition "Giulio II e Raffaelo. Una nuova stagione del Rinascimento a Bologna" We apologize for the inconvenience.

GEP 2022

Sabato 24 e domenica 25 settembre 2022 la Pinacoteca Nazionale di Bologna e Palazzo Pepoli Campogrande saranno la sede di alcune iniziative speciali programmate per le Giornate Europee del Patrimonio (European Heritage Days), la più estesa e partecipata manifestazione culturale d’Europa.
La Pinacoteca Nazionale di Bologna e Palazzo Pepoli Campogrande saranno visitabili sabato 24 e domenica 25 settembre per l’intera giornata con biglietto di ingresso ordinario e saranno aperti in via straordinaria anche nella serata di sabato dalle ore 19.00 alle ore 22.00, con ingresso al costo simbolico di 1 euro (fatte salve le gratuità previste per legge).
Il programma del fine settimana prevede inoltre visite guidate per adulti e attività didattiche per famiglie con bambini dai 6 agli 11 anni. Le attività sono comprese nel biglietto di ingresso al museo.
Le visite guidate e le attività didattiche saranno a cura di Prospectiva S.c.a.r.l. ed è obbligatoria la prenotazione, fino ad esaurimento dei posti disponibili, all’indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO 2022 – PROGRAMMA DETTAGLIATO

PINACOTECA NAZIONALE DI BOLOGNA
>> Sabato 24 settembre 2022, dalle ore 10 alle ore 19, ingresso con biglietto ordinario
>> Sabato 24 settembre 2022, dalle ore 19 alle ore 22, ingresso con biglietto al costo simbolico di 1 euro
>> Domenica 25 settembre 2022, dalle ore 10 alle ore 19, ingresso con biglietto ordinario

Programma delle attività per adulti


Natura ed artificio – l'arte a Bologna tra Cinquecento e Seicento

Visita guidata alla Pinacoteca Nazionale di Bologna
Sabato 24 settembre 2022 – ore 16,30
Nelle suggestive sale della Pinacoteca Nazionale dedicate alla pittura a Bologna nel Cinquecento ci muoveremo tra arte, storia, stili e personalità illustri scoprendo come la Natura, e ciò che l'uomo sceglie di "fare di essa", sono sempre state concezioni di massimo rilievo fin dai tempi antichi, nella religione, come nella scienza, nella filosofia come nell'arte.

L'idea del Bello tra regola ed eccezione – la scuola bolognese del Seicento e del Settecento
Visita guidata alla Pinacoteca di Bologna
Domenica 25 settembre 2022 – ore 10,30
Immagini ideali e immagini reali, equilibrio e instabilità, norma e arbitrio. Preparatevi per un intenso cammino nella bellezza e nell'inatteso che si cela dietro di essa: Reni e Guercino, Cantarini e Albani, Domenichino e il Mastelletta, Creti e Crespi saranno alcuni dei nostri compagni di viaggio.

Programma delle attività per famiglie con bambini dai 6 agli 11 anni

Dipinti, spolvero e antiche ricette
Visita animata e laboratorio per famiglie alla Pinacoteca Nazionale di Bologna
Sabato 24 settembre 2022 – ore 10,30
Domenica 25 settembre 2022 – ore 16,30
L’arte può essere sostenibile? Per i pittori del passato sicuramente sì. Poiché loro non si recavano in negozio ad acquistare l’occorrente per dipingere, ma fabbricavano tutto da sé. Raccoglievano i materiali naturali e li trasformavano in robusti supporti, in efficaci leganti, in precisi pennelli, in brillanti colori e in trasparenti vernici. Era un lavoro lungo e faticoso, ma il risultato dava tanta soddisfazione, perché quel sapere e quell’abilità tecnica assicuravano una lunga vita alle opere. Durante una passeggiata nelle sale della Pinacoteca nazionale di Bologna parleremo delle tecniche artistiche con cui sono stati realizzati alcuni capolavori e visioneremo i materiali utilizzati dai pittori del passato. Poi ci cimenteremo con la tecnica dello spolvero per trasferire un disegno molto speciale.

PALAZZO PEPOLI CAMPOGRANDE
>> Sabato 24 settembre 2022, dalle ore 10 alle ore 18, ingresso con biglietto ordinario
>> Sabato 24 settembre 2022, dalle ore 19 alle ore 22, ingresso con biglietto al costo simbolico di 1 euro
>> Domenica 25 settembre 2022, dalle ore 10 alle ore 18, ingresso con biglietto ordinario

Programma delle attività per adulti
Dipingere e stupire: prestigio, sfarzo e colore nella dimora dei Pepoli
Visita guidata a Palazzo Pepoli Campogrande
Sabato 24 settembre 2022 – ore 10,30
Domenica 25 settembre 2022 – ore 16,30
Una visita guidata per scoprire le fastose stanze di una delle più importanti residenze senatorie della Bologna barocca. Racconteremo la storia di questa dimora, di chi la abitò e scopriremo le bellezze che oggi sono qui custodite, con un occhio di riguardo all’origine e creazione dei colori nel passato.

Programma delle attività per famiglie con bambini dai 6 agli 11 anni
Arte in scatola – il palazzo che vorrei…
Visita animata con laboratorio per famiglie a Palazzo Pepoli Campogrande
Sabato 24 settembre 2022 – ore 16,30
Domenica 25 settembre 2022 – ore 10,30
Le meravigliose stanze di Palazzo Pepoli Campogrande sono un museo speciale, raccontano lo splendore di una delle più ricche famiglie della storia di Bologna. Di cosa amavano circondarsi i nobili? Quali erano i loro svaghi, il loro stile di vita, quali figure animavano questi ambienti? Dopo una passeggiata per le sale nobili del Palazzo, immagineremo anche noi di progettare la nostra dimora ideale. A partire da una semplice scatola e materiali comuni, di scarto, ogni bambino costruirà il proprio palazzo dei sogni: il risultato sarà un intreccio di arte, gioco, bellezza e sostenibilità. Si invita ogni famiglia a portare da casa una scatola (tipo da scarpe).

INFORMAZIONI SUI BIGLIETTI
Biglietti di ingresso: intero 6 euro, per i giovani dai 18 ai 25 anni ridotto 2 euro. L’ingresso è gratuito per i visitatori minori di 18 anni, per i cittadini disabili e un loro accompagnatore, per giornalisti e guide turistiche, per i docenti e gli studenti dei corsi di laurea, laurea specialistica o perfezionamento post-universitario e dottorati di ricerca delle facoltà di architettura, conservazione dei beni culturali, scienze della formazione o lettere e filosofia con indirizzo archeologico o storico-artistico, in possesso di idoneo documento che attesti l’attività di docenza oppure, per gli studenti, l’iscrizione per l'anno accademico in corso. L’ingresso è gratuito anche per i possessori della Card Cultura, della Bologna Welcome Card e per i soci della “Società di Santa Cecilia. Amici della Pinacoteca di Bologna”.
Il biglietto di ingresso consente la visita a entrambe le sedi museali, entro tre mesi dalla data di emissione.
L’accesso è consentito fino a 30 minuti prima dell’orario di chiusura.